CopertinaIn un periodo particolare del loro percorso di studi, caratterizzato dalla distanza, gli studenti della classe 1G - Potenziamento in Robotica - del Liceo Tedone hanno deciso di "mettersi in gioco" (è proprio il caso di dirlo!) ed unire le proprie forze per realizzare un ambizioso progetto: costruire, in scala, il famoso edificio federiciano Castel del Monte.


Per farlo si sono divisi in gruppi, hanno definito delle regole precise di team working (fondamentali per coordinare i propri sforzi) e si sono "incontrati" nel mondo virtuale di Minecraft (versione Education), uno dei videogame più popolari e giocati al mondo.
Utilizzando le competenze acquisite nel corso delle attivita didattiche curricolari, hanno progettato in scala la pianta del Castello utilizzando un foglio Google condiviso ed hanno registrato l'avanzamento dei lavori medianto un documento Google, secondo una tabella di marcia concordata con il docente.
La piattaforma di gestione del progetto è stata la Google Classroom del corso di robotica; i briefing di verifica dello stato dei lavori si sono tenuti in videoconferenza con Google Meet.

Seguendo la programmazione calendarizzata, ognuno dei 28 studenti della classe si è collegato dalla propria abitazione al server Minecraft attivato dal docente e condiviso con tutti i ragazzi; in base al proprio ruolo - "coordinatore dei lavori", "costruttore", "controllore della qualità e dei tempi" - ognuno ha contribuito al raggiungimento dell'obiettivo finale: ricostruire in scala, con i blocchi di Minecraft, il famoso castello.
Per gli studenti della 1G, che hanno cominciato questo primo anno di vita liceale in una condizione particolarmente critica, l'esperienza è stata entusiasmante.
Già si sta pensando agli sviluppi futuri di questo progetto che prevedono l'utilizzo di software per la modellazione solida tridimensionale (già sperimentati nel corso di questo primo anno scolastico) per la progettazione e stampa in 3D del Castello; con il ritorno in presenza, infine, la robotica permetterà agli studenti del corso G di aggiungere nuovi tasselli a questo ambizioso progetto.
Ma questa è un'altra storia...
https://youtu.be/hZH6-yiIdnw