LOGO Olimpiadi della Matematica1

 Vincenzo Di Terlizzi, classe IV C si classifica tra i primi 7

Non si ferma la scuola. Non si ferma il Liceo Tedone da sempre attento a stimolare interesse e curiosità nei suoi studenti, a farli sentire al centro del loro percorso di apprendimento anche, e soprattutto, con metodologie didattiche innovative imposte dalla emergenza epidemiologica come la didattica digitale integrativa e la partecipazione a gare e competizioni, fondamentali per raggiungere risultati notevoli nell’ambito della ricerca scientifica e di ogni altro campo del sapere.

Questo lo spirito con cui le studentesse e gli studenti del Liceo Scientifico “Orazio Tedone” di Ruvo di Puglia si sono misurati con la trentacinquesima edizione della gara individuale delle “Olimpiadi della Matematica”, guidati dalla prof.ssa Mariangela Mastrorilli, referente del progetto. Scopo principale della competizione è quello di accrescere nei ragazzi l’interesse per la Matematica, cogliendola nei suoi aspetti ludici e stimolanti, dando loro l’opportunità di affrontare problemi leggermente diversi, nella forma, da quelli incontrati a scuola. La partecipazione alla gara consente agli studenti di mettere alla prova le proprie capacità logico-deduttive, di potenziare intuito, capacità critiche e di riflessione, di creare un’occasione di incontro e di scambio tra studenti e docenti di varie realtà scolastiche.

Queste le competenze acquisite dal nostro alunno Vincenzo Di Terlizzi, della classe IV C sez. C, che si è classificato tra i primi 7 nella gara distrettuale delle Olimpiadi di Matematica svoltasi in modalità online il 30 marzo nella prima fase e il 9 aprile nella seconda fase. Alla gara hanno preso parte circa 300 alunni provenienti da istituti di vari indirizzi della provincia di Bari e della Bat. Grazie a questo straordinario risultato, il nostro studente si qualifica alla finale nazionale individuale delle Olimpiadi, prevista dal 6 al 9 maggio, che si svolgerà online in modalità ibrida con esercizi a risposta multipla ed esercizi dimostrativi.

Un plauso al nostro studente per questo eccezionale risultato!